Social: 5 piccoli consigli per le piccolissime imprese

Social: 5 piccoli consigli per le piccolissime imprese
11 Condivisioni

Sei la proprietaria o il proprietario di una piccola impresa a conduzione famigliare, e usi i social per la tua azienda? Con questo post vorrei esserti utile.

Ti dico intanto che “Social media manager is the new animatore alle feste”. In sostanza è un lavoro che ti porta a relazionarti con un pubblico eterogeneo e a dover mostrare sempre il sorriso (anche attraverso lo schermo!). Una buona occasione per imparare qualcosa di più sulle persone.

Nel caso di aziende piccole come la tua, quelle persone possono essere le stesse che incontri per strada, dal fornaio, lungo il corso della città.

Se hai un negozio, un ristorante, un piccolo studio medico, proprio loro sono il tuo target (brutta, brutta parola. Loro sono le persone a cui ti rivolgi e di cui hai bisogno per tirare avanti la baracca!).

Social per piccole impreseEcco 5 piccoli consigli che forse possono tornarti utili:

  • 1. Le dimensioni non contano

Se vivi in un paesotto di 10.000 anime, e magari sei il panettiere… amica/o, lasciati dire che non hai bisogno di una fan base enorme. Non badare solo ai numeri, bada alla qualità delle relazioni social che stabilisci. Non sei una multinazionale, non cercare di fare numeri da multinazionale.

Hai i tuoi 200, 300, 600, toh 1000 followers? Curali. Coccolali. Sono pochi ma sono importanti, e sono importanti perché decideranno di entrare nel tuo negozio, comprare 2kg di pane, ordinare le pizzette per il compleanno della bimba e così via.

Meglio 300 followers reali, che 10.000 virtuali.

 

  • 2. La perfezione non è di moda. E forse neanche esiste.

Se usi la tua pagina Facebook o Instagram per fare vedere alle persone quanto la tua attività sia perfetta o quanto tu sia perfetta/o, sei fuori strada. Perfetto per te, non è perfetto per gli altri. Quando meno te lo aspetti arriva il commento che non vorresti.

E tu che fai? Lo cancelli? Lo nascondi? Lanci il pc dalla finestra dell’ufficio? Ti suggerisco piuttosto di respirare e concederti una pausa caffè, cosa che per esempio ti riuscirà più facile se sei il gestore di un bar.

A nessuno interessa il mito perfetto che hai costruito a tavolino. Le persone desiderano vedere il lato vero della tua azienda e dei tuoi valori, vogliono vedere che hai passione per il tuo lavoro.

  • 3. Le persone vogliono persone

Mostra il volto umano dell’azienda. Attento però: non vuol dire che devi raccontare fatti privati tuoi o dei tuoi dipendenti. Quelli tienili per te.Regala al tuo pubblico la storie del tuo impegno, trasmetti i tuoi valori aziendali.

Soprattutto se hai un’impresa a conduzione famigliare, trasmetti il clima sereno del tuo business. Fatevi forti del vostro essere famiglia anche nella comunicazione social. Non limitarti a creare una vetrina dei prodotti: metti al centro le tue persone.

  • 4. L’uomo è un animale narrante

Questo rende le parole un mezzo ancora oggi infinitamente potente. Sono un materiale duttile, con il quale formare mondi e racconti. Le parole costruiscono le visioni del mondo. L’essere umano è programmato per produrre e capire racconti: lo storytelling è uno strumento che devi sempre prendere in considerazione per la tua pagina social.

Poniamo il caso che tu sia un falegname. Forse non sai di aver un sacco di storie da raccontare:

come è nato quel prodotto? Come mai tuo nonno nel 1947 aprì l’azienda? Com’è che lo costruite quel mobiletto di legno? Ah, sì? Davvero il prozio Pasquale ti ha insegnato a usare la pialla quando eri un bambino? Racconta, racconta!

Crea le tue storie aziendali per stabilire un feeling con il pubblico.

  • 5. Le bugie hanno le gambe corte

Sei ciò che sei; la tua azienda è ciò che è. Non sei obbligato ad essere il leader del mercato a 360° che bla bla bla. Se la tua è una piccola attività di provincia, buona parte dei tuoi followers sa chi sei.

Hai una piccola azienda che sogni di lasciare ai tuoi figli, che porti avanti con tua moglie facendo sacrifici ogni mattina. Ma se hai deciso di metterti sui social, è un progetto nel quale credi ancora. Parla di questo, del tuo ottimismo e del tuo lavoro duro.

Sii autentico: fa’ della verità il tuo punto di forza. Le persone oneste hanno un grande fascino: così, una pagina social onesta fidelizza la sua fan base.

Questi erano i miei piccoli consigli.

Puoi contattarmi per una consulenza per la tua strategia di comunicazione sui social, sul web o off-line. Sarò felice di aiutarti a raccontare la tua piccola impresa nel modo più sincero.

Premi qui per contattarmi.

 

Lorenza



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *